scapole senza piume

"SCAPOLE SENZA PIUME”

Regia: Giovanni Calò
Attori: Evi Unterthiner e Giovanni Zurzolo
Musicista: Christian Unterthiner

 

Al tramonto due ragazze fanno una passeggiata. Di colpo una ragazza vede un pipistrello e grida:
“Guarda, guarda!” La seconda ragazza alza lo sguardo, vede il pipistrello ed urla spaventata: “Che schifo!”. Un po’ più lontano camminano due topi. Il topo più grande vede il pipistrello e
grida:” Guarda, guarda!” Il topo più piccolo guarda verso il cielo e, con sorpresa, grida: “Un angelo!”.

Non sempre quello che si vede esiste, e non sempre quello che esiste si vede.

“Scapole senza piume” è la storia del Sogno dei Sogni: il desiderio di volare! Un viaggio “lunare” nel mondo degli Esseri Alati, dagli uccelli agli angeli. Uno spettacolo grottesco- burlesque di immagini e musiche.
Non è parlato, fatto eccezione per Pulcinella (burattino), il Professore (specialista d’anime e angeli) e la moderatrice (illusionista dell’uovo).

 

 

“Scapole senza piume, un divertente racconto surreale sospeso fra musica, mimo e poesia”
( Il mattino)

 

“Uno spettacolo nato probabilmente per i piccini ma di sicuro adatto anche ad un pubblico adulto
per il contenuto e per l’interpretazione.” (Alto Adige)

 

Lo spettacolo è stato rappresentato oltre nell'Alto Adige anche
Nel festival di teatro “Teatro senza confini” a Saluggia (VC)
Festival „MUSIN´ART a Casalette (TO)
in Austria:
Theaterschachtel Hallein; Literaturhaus Salisburgo; WUK KinderKultur Vienna

OK

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa